fbpx
LOADING

Type to search

420 Hemp Fest 2019: il meglio della Canapa sfila a Milano dal 3 al 5 Maggio

Share

Era il 1971, quando i Waldos sono seduti sul muro un giorno al San Rafael High School, prendendo in giro tutti quelli che passavano come al solito. Un amico del Waldos, Bill, è venuto a condividere qualcosa. Tira fuori una mappa del tesoro, spiegando che suo fratello era nella Guardia costiera degli Stati Uniti di stanza al Pt. Penisola di Reyes a nord di San Francisco. Lui e altri membri della Guardia Costiera degli Stati Uniti stavano coltivando un appezzamento di erba ed era pronto per la mietitura, ma ora temevano che il loro comandante fosse su di loro. Volendo essere al sicuro e non volersi beccare, decisero di abbandonare il progetto e diede a Bill e ai suoi amici prescelti il ​​permesso di andare al raccolto. Bill e il destino hanno scelto The Waldos.

 

Fu fatto un piano per cercare le piante. La scuola esce con un programma sfalsato, tipicamente alle 3:10. Alcuni dei Waldos hanno fatto pratica di football per circa un’ora dopo, quindi il piano era di incontrare al campus la statua del chimico Louis Pasteur alle 4:20. Durante il giorno, ogni volta che si vedevano nei padiglioni, si ricordavano a vicenda del luogo e dell’incontro salutando con “Louis 420”. Il verbo del 420 si è poi diffuso grazie ad un rock band emergente in quegli anni, i Grateful Deads, che durante i 35 anni successivi,  hanno utilizzato tale codice per promuovere la cultura cannabica e i benefici della “pianta magica”. Oggi, il 4 Aprile (4/20 in inglese) è il giorno ufficiale in cui la Cannabis viene celebrata in tutto il mondo.

Forte di questa tradizione, il 4.20 Hemp Fest è stato fondato nel 2016 con l’obiettivo di aumentare l’awareness di un tema sempre più caldo, quello della Canapa, crescendo di edizione in edizione, fino ad arrivare ad essere uno dei principali eventi di settore in Italia.

Da 90 espositori internazionali nel 2018, l’edizione di quest’anno, che si terrà dal 3 al 5 al Maggio all’East Stand Studio, ne accoglierà ben 150 provenienti da tutto il mondo, con stand dedicati a tessuti, cosmetici, alimenti, bevande oltre alla cannabis light e alla coltivazione. Ci sarà anche un ampio spazio all’aperto attrezzato per ospitare concerti dal vivo e dj set, area giochi, food truck e alcune sorprese ancora da svelare.

La fiera, non è pensata solo per gli appassionati, ma sarà un’interessantissima opportunità per aziende, start up, associazioni e realtà di settore per crescere e fare networking.

La parte culturale del festival milanese è un fiore all’occhiello per gli organizzatori e prevede un programma particolarmente strutturato, che tratterà il mondo cannabico a 360°, con un’offerta formativa per tutti.
Tra questi, una delle guest confermate insieme a Franco Casalone (Master of Cannabis internazionale) è il guru dell’hash making Frenchy Cannoli, che ha scelto MIlano per una delle sue tappe del tour di workshop mondiale intitolato “The Lost Art”, che riguarda il processo di produzione dell’Hashish attraverso tecniche tradizionali, accuratamente ottimizzate con le conoscenze di oggi e l’esperienza del passato. Frequentando il workshop, potrai trascorrere una giornata con Frenchy per imparare l’Arte Perduta. In questo laboratorio speciale, la biomassa di canapa sarà utilizzata per dimostrare come rimuovere in modo efficiente ed economico le teste dei tricomi, raccogliere la resina, asciugarla, pressarla con una fonte di calore per decarbossilarla e conservarla.

È possibile (e consigliato!) acquistare anticipatamente biglietti per partecipare al workshop a questo link: https://www.purplepass.com/#183014/Frenchy_Cannoli-Workshop_L’Arte_Perduta-4.20_Hemp_Fest-May03-2019.html

 

DICONO GLI ORGANIZZATORI:

“Stiamo lavorando per creare una grande seconda edizione dell’evento di quest’anno, un ibrido tra una fiera e un festival di musica, arte e cultura – dice Marco Russo, fondatore dell’evento – nelle ultime edizioni ho notato un pubblico eterogeneo e curioso, un fattore utile per spingerci a sensibilizzare ancora una volta l’opinione pubblica sul tema della canapa e le sue proprietà indispensabili per il nostro pianeta. Per questa edizione abbiamo preso in considerazione l’esperienza dell’anno scorso per migliorare ancora di più, sia dal punto di sponsorizzazione, che ci supportano come sponsor Biobizz, Hesi, Sweet Seeds e come media partner Canamo, Soft Secret, Hempedelic e MjPassion, entrambi su il lato organizzativo ed esperienziale come la creazione di aree riservate al relax e al vapore, alla zona business lounge, alle aree dedicate ai bambini e agli animali e ai servizi per gli affari “.

 

Queste parole e delle news bomba in arrivo, sembrano far presagire un’edizione 2019 davvero super! STAY TUNED! 😉

Facebook Comments

Tags::

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *