fbpx
LOADING

Type to search

Caffè alla Cannabis: la ricetta e i migliori brand prodotti

Caffè alla Cannabis: la ricetta e i migliori brand prodotti

Share

Una combinazione a dir poco perfetta, che tutti gli amanti del caffè (e sappiamo che siete tanti) e della Cannabis ameranno, non solo per il gusto ma anche per gli effetti. Infatti, se fatto correttamente questo mix vi terrà attivi e positivi tutta la giornata!

Pensiamo che almeno il 90% di tutti voi, non riescono a ritenersi svegli la mattina, senza (almeno) una tazzina di caffè appena svegli. Cosa si può migliorare questo gesto già superlativo? Da un mix che vi sbalordirà.

Il caffè arricchito con cannabis, anche conosciuto come “hippie speedball”, confermerà tali aspettative. Perché diciamocela tutta, chi non ama la spinta di energia della caffeina dopo pochi istanti dal risveglio mattutino accompagnata dagli effetti di una buona sativa che ci permette di vivere meglio il mondo esterno? Se pure voi potreste amare tale “perfect combo” allora leggete quanto vi scriviamo, potrete trovare interessantissimi spunti, sia per acquistarlo che per farlo direttamente a casa vostra!

CAFFÈ ALLA CANNABIS

BREWBUDZ

Lasciatevi trasportare da Brewbuds. Come suggerisce il nome stesso, il caffè e la cannabis sono alla base dei suoi prodotti e ciò che la distingue dagli altri marchi di caffè alla cannabis è la sua filosofia “eco-friendly: le capsule di caffè che produce sono monouso, ma completamente compostabili. Questo vale anche per il packaging esterno. Usando le miscele per caffè americano Keurig o Keurig 2.0 potrete assaporare un caffè fresco con una spinta psicoattiva in pochi minuti. Se invece non dovesse piacervi il caffè, troverete anche numerose varietà di tè e cacao.

Oltretutto, la cosa interessante è che propone un ampio spettro di quantitativo di THC all’interno dei prodotti: dai 10 ai 50mg. Ovviamente, il THC è il cannabinoide psicoattivo contenuto nella marijuana che provoca gli effetti associati alla cannabis, quindi diventa fondamentale capire il proprio quantitativo perfetto.

GANJA GRINDZ

Orgogliosa dei suoi chicchi di caffè torrefatti in modo tradizionale, questa è stata premiata dalla giuria dell’High Times Cannabis Cup, vincendo il primo premio nella categoria “Edibles”. Le bustine di tè, le cialde di caffè, i flaconi di caffè già miscelato e le tazze già pronte all’uso rende questo brand adatto per tutti!

POT-O-COFFEE

Simile al Brewbudz, le capsule Pot-O-Coffee sono progettate per fare il caffè americano Keurig. La differenza sostanziale è che le capsule con cannabis contengono una miscela di CBD o THC, oltre ad altre varietà di tè e cioccolata. La dose di principio attivo è interessante: ben 100mg che vi creeranno un risveglio ottimale, soprattutto se non siete vincolati ad orari troppi rugidi. Attualmente, il Pot-O-Coffee è disponibile solo in California. È previsto il lancio anche in altri Paesi, ma ci vorranno ancora alcuni anni prima di vedere questo marchio in Europa.

 

CANYON CULTIVATION

Già dal brand è evidente il loro minimalismo estremo. Con un elegante design dei suoi prodotti con basse dosi di cannabinoidi, questo marchio schiera una grande conoscenza nel campo degli alimenti a base di cannabis. Se quello che cercate è solo una leggera spinta, allora la miscela fredda della Canyon è il prodotto perfetto per voi. Anche questo ha ottenuto importanti riconoscimenti dai giudici dell’High Times Cannabis Cup, la Canyon Cultivation offre anche una varietà di tè.

HOUSE OF JANE

Ultimo, ma non come importanza, troviamo la House of Jane, che produce  dolci alla cannabis con il più alto dosaggio di THC: 200mg. Quest’azienda cura interamente il processo produttivo del suo caffè arricchito con cannabis. Le quantità di principio attivo partono da 20mg, il che vi consentirà di trovare la dose più giusta per le vostre esigenze, insieme ad un’ampia varietà di caffè e tè. La House of Jane offre anche alcune varietà ricche in CBD (un articolo non sempre disponibile da altri produttori) e i suoi alimenti sono privi di grassi, zuccheri e glutine.

RICETTA CANNA-CAFFÈ A CASA

Nonostante l’altissima qualità dei prodotti proposti, volete mettere il gusto di produrselo autonomamente a casa? Abbiamo quindi una ricetta che vuole smuovere il vostro animo creativo, così da combinare la vostra migliore cannabis con il vostro caffè preferito.  Tutto ciò sarà possibile con pochissimi passaggi e con un tempo piuttosto limitato. Non avendo aromi o retrogusti di cannabis, potrete assaporarlo ovunque e in qualsiasi momento della giornata, risultando totalmente stealth (lo sappiamo che già state pensando ai thermos zeppi che vi porterete ovunque). Procediamo senza ulteriori indugi!

PASSI

  1. La ricetta in sé è facile come sembra, ma per ottenere i migliori risultati è necessario usare olio di cocco o burro. Sia l’olio che il burro consentono ai cannabinoidi di disciogliersi in un liquido durante la fase di riscaldamento. Permettendo inoltre al corpo di assorbirne una maggiore quantità, con un miglior tempismo, grazie alla trasformazione dei cannabinoidi quando sono legati alle molecole di grasso di entrambe le sostanze.

 

  1. Usando un pentolino, portate ad ebollizione 3 tazze di acqua e successivamente aggiungete 2 cucchiai di burro o olio di cocco. Entrambi funzionano bene, ma l’olio di cocco è forse la scelta più sana.

 

  1. La quantità di marijuana da aggiungere dipende dalle preferenze personali. Come sempre, iniziate con piccole dosi per valutare la potenza della combinazione caffè-cannabis. Quando avrete determinato la quantità più adeguata, aggiungetela nel pentolino. Normalmente, è sufficiente un “buon pizzico” per tazza. Una tazza, un pizzico di marijuana e così via.
  2. Fate cuocere a fuoco lento la miscela per circa 30 minuti. In questa fase bisogna far sobbollire leggermente (senza esagerare!) il liquido per unire tra di loro cannabis e olio/burro.
  3. A questo punto la miscela è pronta per essere filtrata. In questo modo rimuoverete tutta la materia vegetale superflua e rimarrete con una miscela contenente solo i componenti benefici della marijuana. Il resto potete scartarlo.
  4. Ora potete aggiungere il caffè, fatto con caffettiera o americano. La miscela bollita sostituisce l’acqua normalmente usata per fare il caffè. Potete anche aggiungere latte, panna, una spolverata di cannella o noce moscata. Tutto dipende dai vostri gusti personali. Assicuratevi di dare una buona mescolata alla vostra bevanda per amalgamare tutti gli ingredienti. Vi assicuro che di primo mattino vi sembrerà la migliore tazza di caffè che abbiate mai provato.
  5. Un ultimo consiglio che ci teniamo a darvi è quello di fare un po’ di burro di cannabis da conservare nel freezer, in modo da poterlo usare ogniqualvolta ne avrete bisogno. Avendolo già pronto potrete saltare i passi 1-5. Sarà sufficiente riscaldare il burro a bassa temperatura fino a liquefarlo e aggiungerlo al caffè. Un delizioso caffè alla cannabis pronto in un istante!

 

Da oggi, quando vi sveglierete, ci penserete sicuramente! 😉

 

Facebook Comments

Tags::

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *