LOADING

Type to search

La canapa incontra i Parlamentari: I Cannabis Light Shop rimangono aperti!

La canapa incontra i Parlamentari: I Cannabis Light Shop rimangono aperti!

Share

Tutti aperti, o quasi, i Cannabis Light Shop dopo il SIT-IN al MISE e l’incontro con i parlamentari a Montecitorio.

Centinaia di imprenditori della Canapa si sono radunati in modo pacifico e composto presso il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico), con un Sit-in richiesto e ben promosso da Carlo Monaco fondatore del Canapa Caffè e dal movimento di operatori del settore del Coordinamento Nazionale Canapa.
C’è stato modo di dialogare ed esporre le proprie opinioni sulla situazione attuale, di coinvolgere nel modo più positivo possibile, Parlamentari, tra cui il vice Ministro dell’Economia Stefano Fassina che ha sottolineato l’importanza del settore, Giornalisti e Forze dell’Ordine.
Sono arrivati operatori da tutta Italia: Sicilia, Lazio, Calabria, Campania, Sardegna, Molise, Umbria, Lombardia, Toscana, Puglia, Basilicata è stato un ottimo modo per ribadire a gran forza che i negozi di Canapa rimarranno aperti poiché tutti conformi alla normativa attuale.

HAI GIÀ ASSAGGIATO LA NOSTRA SPAGHETTI CHEESE VINCITRICE DELLA CANNABIS CUP? APPROFITTA DELLA PROMO!

Durante la mattinata poi, una delegazione dei presenti, attivi nei gruppi e nei coordinamenti regionali, ha richiesto un incontro più formale con alcuni rappresentanti politici per produrre della documentazione relativa alle criticità della situazione attuale e poter parlare, in maniera puntuale e precisa, delle azioni da portare avanti per la regolamentazione e la sicurezza del settore.

I parlamentari presenti all’incontro tra cui Michele Sodano, Davide Aiello, Antonio Lombardo, Dedalo Pignatone, Lello Ciampolillo esponenti del Movimento 5 stelle e Riccardo Magi dei Radicali hanno chiaramente dichiarato che la legge 242 del 2016 tutela l’intera filiera della Canapa dal produttore al consumatore e che le regole da osservare sono quelle dei settori di riferimento.

La community “Verde”, partita dal basso, è composta da imprenditori under 40 con a cuore il futuro del paese e con alle spalle esperienze internazionali, un movimento coeso che vede nella Canapa Economy prima di tutto uno stile di vita ispirato ai principi di eco-sostenibilità, legalità ed economia circolare e che può attrarre nel nostro paese sviluppo, capitali e lavoro.

Vedi il servizio di Repubblica.it

Vedi il servizio di Roma Today

Vedi il servizio di TPI

#LACANAPACIUNISCE #CANAPACONTROCASTA

Facebook Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *