LOADING

Type to search

La Moda incontra la Canapa: l’utilizzo della Canapa nell’Industria Tessile

Cultura/Impara News/Trends

La Moda incontra la Canapa: l’utilizzo della Canapa nell’Industria Tessile

Share

I primi pantaloni 100% Cannabis furono prodotti da Levi Strauss per i cercatori d’oro californiani e furono brevettati nel 1873. Solo il tessuto di cannabis offriva una durata accettabile per l’abbigliamento dei minatori, nessun altro materiale avrebbe superato il test che il marchio mostrava graficamente i pantaloni commerciali (due cavalli che cercano di strapparsi i pantaloni).

I tessuti ottenuti dalla fibra di cannabis sono di un’elevata resistenza, tanto che hanno fatto dire a HJAnslinger, fondatore della “Marijuana Tax-act” (leggi del divieto di Cannabis): amico, se tu avessi una camicia di canapa, i tuoi nipoti potrebbero ancora usarla. Quattro volte più resistente del cotone, la sua fibra viene utilizzata per realizzare jeans altamente resistenti.

Prima che le fibre sintetiche entrassero nel mercato, la canapa era considerata una materia prima essenziale ed era insostituibile anche nell’industria navale per corde e vele. Le navi guidate da Colombo che arrivarono in America nel 1492 trasportavano 80 tonnellate di canapa tra funi, reti, vele e altri strumenti navali. Columbus ha anche introdotto la carta nelle sue spedizioni (fatta con la canapa) e, si dice, i semi delle piante indica.

Deja Shoe, che ha ricevuto il premio delle Nazioni Unite per l’industria della moda e dell’ambiente, ha introdotto all’inizio del 1995 una linea di scarpe in tela di canapa.

Probabilmente indossiamo più canapa di quanto sappiamo.

Il designer Ralph Lauren ha rivelato che dal 1984 ha utilizzato la fibra di canapa nelle sue creazioni, senza rivelarlo. Nel giugno 1995 in un articolo dal titolo “Il tessuto più antico del mondo è ora il più moderno”, il New York Times pubblica il segreto di Lauren e intervista Calvin Klein che afferma: “Penso che la canapa sarà la fibra preferita tanto per l’arredamento della casa”. , così come per l’industria della moda. Klein ha lasciato intendere che anche lui avrebbe presto usato la canapa nei suoi modelli di moda.

Molte sono le aziende prestigiose internazionali che usano la canapa per ricavarne tessuti e a quanto sembra è un mercato in continua evoluzione  in termini di progresso e ricerca rispettando un etica sostenibile per l’ambiente e coinvolge numerosi settori e filiere.

Ma quali sono i pregi della canapa sotto forma di tessuto?

  • È liscia come la seta e forte come una fune di ancoraggio fino a 30 cm di circonferenza.
  • La combinazione di questa fibra con il catrame crea un’impermeabilizzazione.
  • La qualità è superiore al cotone perché oltre ad essere più resistente e morbido , cresce più velocemente , richiede pochissima acqua e non necessita di diserbanti, pesticidi, fertilizzanti sintetici o semi transgenici per la sua coltivazione .
  • La fibra uccide i batteri rendendola naturalmente antimicrobica .
  • Ha una capacità termica migliore di qualsiasi altra fibra , che mantiene l’utente fresco d’estate e caldo d’inverno.
  • Inoltre, la coltivazione della canapa migliora la salute del suolo reintegrando i nutrienti vitali e prevenendo l’erosione.

Facebook Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *