fbpx
LOADING

Type to search

Olio CBD: al bambino epilettico vengono restituite le medicine a base di cannabis dopo il sequestro

Olio CBD: al bambino epilettico vengono restituite le medicine a base di cannabis dopo il sequestro

Share

È stato restituito l’olio di Cannabis medicinale al bambino con un grave caso di epilessia, dopo essere stato confiscato a sua madre alla dogana.

Billy Caldwell, 12 anni, ha ricevuto l’olio dopo che i dottori avevano chiarito che si trattasse di una “emergenza medica”, ha detto Sajid Javid.

La madre di Billy, Charlotte Caldwell, di County Tyrone, ha detto che avevano “ottenuto l’impossibile”, ma ha richiesto che l’olio fosse liberamente disponibile.

Billy ha iniziato ad usare l’olio di Cannabis nel 2016 per controllare i suoi attacchi epilettici.

L’olio di Cannabis, che contiene una sostanza chiamata Tetraidrocannabinolo (THC), è illegale in Inghilterra, ma disponibile in altri luoghi.

La scorta più recente di Billy – che la Sig.na Caldwell aveva provato a portare negli UK dal Canada – è stata confiscata all’aeroporto di Heathrow il 12 giugno, e il bambino è stato ricoverato in ospedale prima che il Sig. Javid dicesse che sarebbe stata restituita.

L’olio è arrivato all’ospedale Chelsea and Westminister, dove è ricoverato Billy, nel pomeriggio del 16 giugno. Gli è stata concessa una licenza speciale di 20 giorni e non gli è permesso di portarlo a casa.

Una portavoce dell’Home Office ha detto che è una “licenza eccezionale” per una “emergenza a breve termine”, e che avrebbe dovuto essere rivista.

‘Completamente distrutto’

La Sig.na Caldwell ha affermato: “Credo davvero che da qualche parte nell’Home Office ci sia qualcuno con un cuore, e credo davvero che Billy lo abbia toccato nel profondo”.

Ma ha detto che il “piccolo corpo [di Billy] e la sua mente sono stati completamente distrutti”.

“Nessun’altra famiglia dovrebbe passare attraverso queste traversie, viaggiando per mezzo mondo per prendere delle medicine che dovrebbero essere liberamente disponibili”, ha detto.

“La mia esperienza non mi lascia alcun dubbio sul fatto che l’Home Office non possa più giocare un ruolo nell’amministrazione delle medicine per i bambini malati nel nostro Paese.

“I bambini stanno morendo, e la cosa va fermata subito”.

Il Sig. Javid ha detto di aver emesso una licenza per permettere a Billy di essere curato con l’olio di Cannabis dopo diverse discussioni col team medico del bambino.

“È una situazione molto complicata, ma la nostra priorità immediata è assicurarci che Billy riceva il trattamento più efficace possibile in modo sicuro”, ha detto.

“La mia decisione si basa sul consiglio di clinici esperti che hanno messo in chiaro che si tratta di un’emergenza medica.

“Il ministro della sicurezza ha incontrato la famiglia lunedì, e da allora si è adoperato per raggiungere una soluzione urgente”.

Barbara Zieniewicz, co-fondatrice del gruppo di promozione Families4Access, che è andata in Canada con Billy e la Sig.na Caldwell, ha definito la decisione del Sig. Javid “trionfante”.

“Credo fermamente che questa sia la prima spinta – da qui, è una reazione a catena. Questo, per me, significa che c’è speranza, non solo per Billy, ma per tutte le famiglie di cui ne hanno bisogno”.

Billy, da Castlederg, ha iniziato le cure nel 2016 in America, dove la Marijuana medica è legale.

La Sig.na Caldwell dice che gli attacchi di Billy diminuiscono drasticamente quando prende l’olio.

Nel 2017, gli è stata prescritta la medicina dal NHS (il servizio sanitario nazionale dell’Inghilterra). Ma, a maggio di quest’anno, al suo medico di base è stato detto che non poteva più prescriverla.

Al tempo il Dipartimento della Salute nell’Irlanda del Nord disse che la Cannabis non era ancora stata ammessa come medicina negli UK.

A giugno, la Sig.na Caldwell ha provato a portare in Inghilterra da Toronto una scorta per sei mesi di olio – per trattare fino a 100 attacchi epilettici al giorno –, ma la sostanza è stata confiscata dagli ufficiali all’aeroporto di Heathrow.

La famiglia del bambino ha detto che è stato portato all’ospedale quando gli attacchi si sono intensificati nei giorni successivi.

Il deputato della famiglia, Órfhlaith Begley, ha detto che la decisione dell’Home Office è stata “salva-vita”, aggiungendo: “Continuerò ad affrontare l’Home Office e le autorità sanitarie per far sì che possa avere accesso a lungo termine alle sue medicine, di modo che non si ripeta il trauma che ha subìto nelle ultime settimane”.

‘Non semplice’

Il Dr. Amir Englund, che studia la Cannabis all’Istituto Psichiatrico del King’s College di Londra, ha detto: “Chiaramente, ci sono prove che le medicine di Billy funzionino per lui dove altre hanno fallito.

“Il compito del governo è di proteggere i suoi cittadini da ciò che può nuocergli con la regolamentazione delle medicine, di modo che quelle che prescrivono i dottori siano sicure ed efficaci.

“Tuttavia, ci sono casi in cui queste misure diventano controproducenti e dannose. Questo ne è un esempio, e l’Home Office dovrebbe permettere un’esenzione di modo che non gli venga arrecato ulteriore male”.

Nel frattempo, il docente clinico di psichiatria dell’University College di Londra, il Dott. Michael Bloomfield, ha detto che da un lato “le leggi attuali sono troppo severe”, ma ha aggiunto che il problema della Marijuana medica è “tutt’altro che semplice”.

“Ogni ‘Marijuana medica’ necessita di una base scientifica di prova, nella forma di trial medici ecc., il che manca per molti disordini, ed è diventato, per molte giurisdizioni, un modo potenziale per decriminalizzare la Cannabis per vie traverse”, ha detto.

La Cannabis ha benefici medicinali?

Il CBD e il Tetraidrocannabinolo (THC) sono due tipi di cannabinoidi che si trovano naturalmente nella resina delle piante di Marijuana.

Un farmaco a base di Cannabis, il Sativex, è stato approvato in Inghilterra per trattare la sclerosi multipla. Contiene THC e CBD.

I dottori potrebbero, in teoria, prescriverla per altre cose al di fuori della licenza, ma a loro rischio e pericolo.

I pazienti di sclerosi multipla a cui è stato prescritto il Sativex e che lo comprano per altre persone, sono perseguibili penalmente.

Un altro trattamento autorizzato è il Nabilone. Contiene una versione artificiale del THC e può essere dato ai pazienti col cancro per aiutare ad alleviare la nausea durante la chemioterapia.

Facebook Comments

Tags::

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *