LOADING

Type to search

Sentenza shock della Corte di Cassazione sulla canapa light: infiorescenze illegali. È ora di combattere per ciò che è giusto – [Erba del Conte]

News/Trends

Sentenza shock della Corte di Cassazione sulla canapa light: infiorescenze illegali. È ora di combattere per ciò che è giusto – [Erba del Conte]

Share

Sbigottiti dalla sentenza appena giunta dalla Corte di Cassazione, condividiamo il bellissimo articolo a cura de Il Conte (che trovate qui). Buona lettura e pronti a combattere:

LA RIVOLUZIONE VERDE NON DEVE FERMARSI.

La sentenza della Corte di Cassazione sulla canapa light è infine arrivata. Ecco il verdetto, il peggiore possibile: infiorescenze illegali.

La Corte di Cassazione si è finalmente espressa sulla canapa light con una sentenza attesa da più parti. E’ stato necessario l’incontro a sezioni riunite, perché in passato la Suprema Corte, dando segnali di confusione, aveva sentenziato sia per la percentuale dello 0.2% sia per lo 0.6%.

Risulta anche che i due processi con le due sentenze in conflitto tra loro riguardino la stessa persona…paradossi italici.

La decisione della Corte sulla canapa light

Oggi la Corte di Cassazione ha decretato che le infiorescenze non possono essere più vendute così come estratti, resine, oli. Nemmemo la soglia dello 0.2% di THC, in linea con i parametri del quarto reich, pardon, dell’Unione Europea. Parametro che sarà alzato a breve allo 0.3%, salva le infiorescenze e i derivati.

Perché è una follia

Dice la Corte che é vietato vendere fiori secchi senza alcun effetto drogante.

La politica, per mano di una giustizia che dovrebbe essere imparziale, ha appena nuclearizzato un intero settore, l’ultimo rimasto ancora in crescita in Italia.

Questa é pura e semplice follia.

A meno che…

A meno che, follia delle follie, il prodotto in vendita non sia drogante.

E qui cambia tutto per non cambiare niente: qual é la soglia drogante??

0.2% come dice la EU?

0.5%?

0.6%?

Chi decide qual é la soglia e in base a quale parametro le forze dell’ordine attiveranno i sequestri?

Abbiamo bisogno di chiarezza, tanta, perché in questo momento spetta al produttore o al rivenditore, in caso di sequestro e di processo, dimostrare che l’infiorescenza é sotto la soglia drogante.

Il che, oltre ad essere oneroso e senza garanzia di risultato perchè dipenderà dal singolo giudice caso per caso, sarà anche un enorme spreco di tempo e di risorse per tutti.

 

In attesa di risposte THE SHOW MUST GO ON

 

Estratto da  Il Conte

Facebook Comments

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *